La valle dei templi, Archeologia industriale

Tu sei qui

  • Percorrendo Via Fontanola ad Ozzano Monferrato è possibile ammirare le più importanti e spettacolari testimonianze architettoniche e tecniche legate all'industria della calce e del cemento, industria che qui nacque e prosperò tra il XIX ed il XX secolo.
    Lo stabilimento Ex Milanese e Azzi, le cui origini risalgono al 1894, presenta sei monumentali forni verticali da cemento realizzati interamente in muratura e suddivisi in una batteria da quattro ed in una da due.
    I forni furono costruiti tra il 1911 e il 1924 per produrre cemento portland naturale.
    Tra le due batterie dei forni è inserita la stazione di arrivo di una teleferica, costruita in cemento armato nel 1924.
    La struttura reticolare presenta soluzioni architettonico-ingegneristiche innovative che si integrano in modo armonioso nella struttura in muratura dei forni.
    Più avanti nella via si incontra lo stabilimento Unione Cementi Marchino, che nacque nel 1887 per iniziativa della ditta intestata ai fratelli Sosso.  
    A questa fase più antica vanno associati i tre forni verticali visibili nella parte ovest dell'area in parte attualmente interrati.
    La serie di edifici che costeggiano strada Fontanola sono testimoni dell'utilizzo del forno rotante, allestito nel 1927 e rimasto in funzione fino al 1950.
    Al termine della via è possibile ammirare il Pozzone Cavallera.
    Si tratta di un impianto di risalita, ovvero di una struttura all'interno della quale avveniva la risalita in superficie del materiale (marna) estratto nelle cave sotterranee.
    Questo manufatto occupa una superficie di 355 mq circa e la sua struttura risulta essere di notevole interesse.
    Il fabbricato è modellato sul profilo della collina sulla quale poggia: nel lato che si affaccia sulla strada Fontanola la sua altezza tocca i 25.75 metri, mentre verso la collina è alto 11,30 metri.
    Questo manufatto in cemento sovrasta l'accesso, attualmente murato, di una importante miniera conosciuta con il nome Cavallera – Verro.
    Il pozzone Cavallera fu costruito nel 1910 e rimase in funzione fino al 1936 quando l'avvento del cemento artificiale determinò l'abbandono di questa struttura come di tutte le altre dedicate alla produzione del cemento naturale.

  • Note aggiuntive sugli orari:
    Libero
Gratuite:
visita

La redazione consiglia


Articoli, itinerari e consigli di viaggio dalla redazione di Trame di Monferrato

Nei dintorni